5. Abbattimento degli Odori causati da Gas Tossici

 
Gas Tossici Maleodoranti ecco come eliminare gli odori in modo sicuro
 

Immagina di poter abbattere i cattivi odori, in totale sicurezza, anche in attività a rischio fughe di Gas Tossici, …ora puoi, ecco la mia soluzione!

 
Si tratta di una delle perplessità che maggiormente mi sollevano i gestori di impianti dove esiste il serio rischio di perdite o fughe di vapori o gas tossici e maleodoranti: “ma se mi elimini completamente la percezione del cattivo odore, non corro il rischio di non accorgermi di eventuali perdite pericolose?”

Vero! In questi ambienti, la percezione olfattiva è di vitale importanza per poter rilevare per tempo, perdite o fughe di vapori o gas tossici (con il superamento del limite di tossicità).
 
Sì, lo so bene che stiamo parlando di attività ad alto rischio, soggette ad un rigoroso regime autorizzatorio e dove il quadro normativo di riferimento, anche se parecchio datato (R.D. 09.01.1927, n. 147 e ss.mm.ii.), è molto rigido e severo, ma ti assicuro che è assolutamente possibile gestire il cattivo odore, senza venir meno a nessuna delle precauzioni nell’uso dei gas tossici o delle prescrizioni sulle condizioni di sicurezza per la salute e la tutela del personale addetto e della pubblica incolumità.

Infatti, il bello di poter utilizzare un sistema di abbattimento odori che operi tramite dosaggio e diffusione di speciali Molecole Attive Neutralizzanti, è proprio quello di poter fare affidamento su una straordinaria flessibilità nella taratura, garantendo un fondamentale vantaggio in questi ambienti maleodoranti e potenzialmente pericolosi.

 

Cosa intendo?

Le tecnologie che utilizzo io, in queste zone ad alto rischio di fughe o perdite di vapori o gas tossici, offrono la possibilità di dimensionare il sistema di abbattimento odori su livelli standard, o addirittura di sicurezza (ad esempio con un abbattimento odori del 75-80%).

Questo significa che ti posso tarare l’impianto in modo da diminuire significativamente il cattivo odore per concentrazioni standard, quando cioè, le emissioni maleodoranti sono al di sotto delle soglie di pericolo. In questo modo, nelle ordinarie condizioni di lavoro, il cattivo odore risulterà appena percettibile.

Quando invece un’eventuale fuga o perdita di vapori o gas tossici, dovesse far aumentare la concentrazione dell’inquinante oltre la soglia di tossicità, allora la taratura dell’impianto risulterebbe insufficiente e l’aumento della percezione dell’odore, rivelerebbe la situazione di pericolo, dandoti il tempo di intervenire prontamente o di allontanarti immediatamente dalla zona di rischio.

 

Se utilizzi la tecnologia giusta, puoi giocare notevolmente sulla taratura, in funzione delle tue esigenze, arrivando ad eliminare completamente il cattivo odore o anche solo a diminuirlo significativamente, sino a renderlo sopportabile, il tutto nel pieno ed assoluto rispetto delle disposizioni in materia sicurezza nei luoghi di lavoro.

Dico questo perché, è importante che tu sappia che, numerosi test effettuati sul campo, hanno dimostrato che l’azione della molecola attiva neutralizzante, sulle molecole maleodoranti, non ha mai alterato in alcun modo le letture dei rilevatori di gas tossici, sia portatili che fissi. Quindi, anche se non percepite dal tuo naso, le molecole pericolose vengono comunque rilevate e misurate correttamente dagli strumenti.

• Chi è l’Ing. Renato Ragni? • Lo specialista dell’Abbattimento Cattivi Odori
Ing. Renato Ragni - Esperto di Abbattimento Cattivi Odori
Ingegnere Ambientale per vocazione, classe 1971.
Nel 2004 ha avuto un vero e proprio colpo di fulmine e si è appassionato al problema dell’Abbattimento dei Cattivi Odori.
La sua missione ora è, aiutare tutte le aziende a trovare la soluzione giusta e su misura, per risolvere definitivamente il problema degli odori molesti.

 

abbattere i cattivi odori è veramente facile ...se hai le dritte giuste!